Convegno GT

Finisce così anche la sesta edizione del Convegno GT, ormai evento cult nel panorama SEO italiano, evento che ogni anno porta nuovi interessanti spunti e offre decine di occasioni di confronto.
A differenza dell’anno scorso ci troviamo però impossibilitati a presentare un resoconto completo ed esaustivo dei vari interventi.. L’accoppiata sciopero dei mezzi-scuola del lunedì ci ha fatto perdere un numero enorme di speech interessanti, quelli della mattina di sabato e del pomeriggio di domenica.. Argh!

Il Convegno, per quello che abbiamo visto almeno, è stato però come sempre illuminante e stimolante sotto molti punti di vista; particolarmente interessanti i due interventi di Francesco Tinti e Deborah Del Cortona e di Marco Loguercio.

Francesco e Deborah hanno parlato di metodologie pratiche e test su AdWords e la SEO per i risultati organici, rendendo note alcune curiosità e tecniche con possibilità di applicazione decisamente ampie.

Marco, dalla sua posizione di CEO di Sems, ha invece esposto un argomento decisamente inusuale, fuori dagli schemi e decisamente lontano dal semplice concetto di SEO. Consigli utili per chi volesse inviate un curriculum a un’azienda; motivi, vantaggi collegati a una scelta del genere, il tutto condito da un’evidente passione per questo lavoro che ha reso l’intervento decisamente godibile.

Alessandro Martin è poi riuscito a coniugare teoria e prassi in un intervento chiarificatore che penso andrebbe fatto vedere fino a sazietà in risposta a una quantità smisurata di domande che vengono fatte in ambito SEO ogni giorno. Una sorta di modello generalizzato che di per sé risolverebbe il 50% dei problemi SEO.

Michele Baldoni e Matteo Monari, con una capacità di esposizione e che ormai ci si aspetta da loro (in particolare ormai è la terza volta che sento dal vivo un intervento di Matteo.. Di una sinteticità e precisione assolute!), hanno fatto una panoramica abbastanza ampia della valutazione dei links da parte di Google.

Ottimi anche gli interventi di Fabio Sutto (link pop lowcost), Alessandro Banchelli (PNL e vendita di servizi SEO), Fabrizio di Pierro (reputazione online) e Enrico Madrigrano (di cui ho potuto sentire solo l’ultima parte purtroppo).

Ma il vero punto di forza di Convegno sono sempre stati e restano, a mio parere, i momenti di confronto e l’atmosfera rilassata che si sente.

Oltre a una grandissima quantità di belle chiacchierate con vecchie e nuove conoscenze, domande, risposte e battute (Cesarino ne sa come al solito qualcosa, anche se quest’anno purtroppo non si è stati a cena insieme) nei break del Convegno, bellissimi sono stati i confronti anche non prettamente SEO anche fuori dal grande palazzone di vetro.

E così magari ci si trova a parlare di scoutismo (eh sì, sono scout, praticamente da sempre), di lavoro giornalistico, camper e, perché no, magari anche di atletica e corsa alla GT Night, dandosi poi appuntamento per un allenamento nel freddo delle 7 del mattino fra le strade di Riccione.. Ed è tanti inusuale quanto bello scoprire che fra tutti i SEO si trovano anche scout o runners che la mattina hanno voglia di alzarsi prima e darsi appuntamento in reception per non godere questi due giorni anche in questo modo.

Un unico rammarico alla fine insomma, non aver potuto assistere a tutti gli interventi tagliati fuori dal ritorno e dall’andata e leggere poi magari su twitter tanti bei commenti positivi su Cesarino, Enrico, Marco e Giorgio.. Insomma, mi sono perso qualcosa 🙁

Bell’evento insomma, bella esperienza.. Giorgio, Cosmano e tutto lo staff GT, continuate così.

Le Nostre Slides

Ecco invece qui sotto le slides del nostro intervento, che verte su alcuni documenti di Google interessanti e ha come centro la determinazione della qualità e dell’autorevolezza per Google, in un’ottica di SEO “lungimirante”, che anticipi gli aggiornamenti algoritmici dei motori di ricerca dosando gli sforzi e evitando di fare reverse engineering.

Per chi c’è stato, cosa ne pensate?

Leave a Reply

Your email address will not be published.