Joomla seoHo sempre utilizzato wordpress per realizzare i miei siti e non ho mai provato altri cms per il semplice motivo che mi venivano sconsigliati in quanto “non SEO”.

La scorsa estate mi sono trovato davanti ad un’ostacolo… Dovevo cambiare la grafica del mio sito web e dovevo risistemare le mie pagine diventate, troppe, e difficili da gestire con un cms come wordpress. Il problema principale non era tanto sviluppare un template per un nuovo cms (fino ad ora mai utilizzato) ma bensì la sua ottimizzazione nei motori di ricerca.

Ero sempre stato abituato a sistemare permalink ed installare all in one seo pack, ma non avevo mai affrontato il tema della Search Engine Optimization su una piattaforma diversa e perlopiù meno userfriendly.

Ma la necessità di fare un po’ di ordine ha prevalso e così ho dovuto cercare una nuova soluzione per le mie pagine. Così ho scelto di passare al tanto osannato quanto odiato “Joomla”.

Con questo cms non avevo mai avuto un buon rapporto e dopo averlo “assaggiato” le prime volte mi era sembrato una piattaforma disordinata.

Un rapporto con Joomla…

Armato di tanta pazienza e buona volontà ho iniziato a giocare con il cms e dopo una settimana IO e JOOMLA abbiamo fatto amicizia. Il nostro rapporto era fantastico, una buona intesa e tanti progetti per il futuro, a tal punto che decisi di iniziare lo sviluppo di un template.

Dopo 1 mese e più, di lavoro ed esperimenti, sfornavo il mio primo template. Ma da li in poi il mio rapporto con Joomla iniziò a peggiorare. Se l’organizzazione dei contenuti e la grafica non erano più un problema si affacciava lo spettro Google e la minaccia dell’esclusione dalle migliori serp.

Così ancora una volta mi sono rimboccato le maniche ed ho iniziato a testare i vari componenti, i vari plugin e le varie mod per migliorare sempre più, sotto il punto di vista SEO, il mio sito in Joomla.

Dopo diversi test sono finalmente riuscito ad ottenere un giusto equilibrio e da li è iniziato il passaggio alla nuova piattaforma ed il vero test sui motori di ricerca. Insomma, rapporto ristabilito.


Battute a parte dalla sua pubblicazione (6 mesi fa) il mio sito Joomla ha ottenuto buonissimi risultati sulle serp di google entrando in alcune dove wordpress non era riuscito nemmeno ad affacciarsi.

Il sito è riuscito ad entrare anche nelle serp più competitive, serp che al momento dello sviluppo del mio sito web non avrei mai immaginato poter raggiungere così facilmente.

Ho così deciso di mettere nero su bianco le conoscenze che ho accumulato con questa esperienza e poter offrire a tutti quello che manca da tempo, ovvero, una sana guida dedicata al posizionamento nei motori di ricerca dei siti sviluppati in Joomla. La guida è stata scritta anche con il supporto del Forum GT dove sono moderatore della sezione Joomla.

Qui sotto trovate il link per scaricare la mia guida. Guida GRATUITA.

>>  SCARICA <<

Vi ricordo che la guida è gratuita e puo’ essere redistribuita gratuitamente ma è necessario citare la fonte e l’autore ovvero: Davide Rigon di www.rigondavide.com

19 Responses

  1. Antonio

    E la prima volta che leggo una cosa del genere, onestamente non ci credo, un sito con wordpress lo posizioni in meno di un giorno.

    Non c'è paragona tra wp e joomla, ma rispetto la tua opinione.

    Rispondi
  2. Danilo Pontone

    Anche io sono wordpress dipendente, però non vedo negativamente Joomla. Non l'ho mai provato a livello di posizionamento, però quello che dici apre in me una certa curiosità. Grazie del post 🙂

    Rispondi
  3. Davide Rigon

    Il mio non è un post fazioso, vuole solamente segnalare a tutti coloro che usano wordpress che ci sono anche delle valide alternative.

    —————–

    @Antonio

    Un sito con wordpress lo posizioni in una giornata o lo indicizzi in una giornata?

    Perchè se volevi dire che lo indicizzi in una giornata allora concordo, anzi, i post vengono indicizzati anche pochi minuti dopo.

    Il problema è che c'è una bella differenza fra indicizzazione e posizionamento.

    —————–

    La maggior parte dei webmaster che usano wordpress non hanno mai provato altri cms (joomla, drupal ecc).

    Questo perchè il pannello di amministrazione di WP è il più semplice e ritengono che imparare ad utilizzare qualche altro pannello di amministrazione e qualche altro sistema di gestione sia solo una perdita di tempo.

    Lo dico perchè sono testimonianze che ho raccolto in abbondanza e sinceramente la pensavo così anche io.

    Quando ti trovi in una situazione come la mia dove per modificare una pagina dovevi fare 10 ricerche fra tutti i contenuti di wp allora si inizia a capire che forse è ora di provare qualcosa di nuovo.

    Anche io pensavo che joomla avrebbe portato danni importanti al posizionamento ma non è stato così.

    Chi ha letto la guida avrà notato che non è così intuitivo ottimizzare joomla ma questo è dovuto al fatto che joomla è un cms con una struttura più complessa.

    Ma dopo queste modifiche Joomla diventa Molto competitivo.

    ————————–

    Non si puo' dire a priori che un cms si posiziona meglio di un altro a priori senza alcun test alla mano. In fin dei conti non esistono codici speciali per il posizionamento ma delle linee guida che si possono applicare ovunque, dal sito statico in .html a quello in .jsp

    —————–

    @Danilo

    Grazie a te!

    Anche io sono un wordpress dipendente ma questa esperienza mi ha aperto al mondo dei cms. Ce ne sono alcuni dalle prestazioni fenomenali in termini di personalizzazione e leggerezza ma vengono lasciati da parte in quanto considerati "troppo difficili da amministrare"

    Uno di questi è il famosissimo Drupal.

    Se un hai una settimana libera ti consiglio di provare a studiare Joomla, inoltre ci sono componenti ottimi per il tuo settore.

    ——————

    Aggiungo che il sito riportato nel post si tratta di:

    Mondo Neve

    potete vedere voi stessi le modifiche apportate.

    ——————

    Concludo con questo paragone.

    A me piace pensare a wordpress come una citycar e joomla come una berlina.

    La citycar va benissimo in città è pratica e consuma poco carburante. La berlina va bene per i lunghi viaggi ma è scomoda in città.

    Ora si puo' pensare che comunque per rendere più confortevole una citycar bastano dei sedili più comodi e qualche elaborazione al motore per renderla più veloce e quindi sarà alla pari della berlina. Ma per quanto si faccia non si potrà mai avere lo stesso risultato.

    Rispondi
  4. Alessandro Politan&o

    Ciao (Paolo?), mi fa piacere che sei riuscito a raggiungere posizioni in serp per key competitive, ma ti garantisco che la piattaforma non ha nulla a che vedere con il posizionamento, o per lo meno non in posizionamento assoluto.

    Magari nel tuo caso è andata cosi, ma il tuo case history non genera una regola, un dato di fatto o quel che sia …

    Premetto che sono un utilizzatore di entrambe le piattaforme, e che amo usare maggiormente joomla perchè è più versatile rispetto a wordpress, ma non perchè è migliore a livello seo; anche perchè la Seo non la fa la piattaforma che si usa per sviluppare il sito, ma ben altro …

    La cosa che secondo me non hai preso in considerazione è che non hai analizzato i motivi per la quale in passato non eri ben posizionato per determinate key, e perchè hai raggiunto le nuove posizioni dopo xx tempo dal cambio di piattaforma.

    Per affermare quello che hai scritto nel titolo di questo articolo, bisogna fare dei test accurati, ripeterli e poi dopo si possono fare affermazioni in questo ambito.

    Naturalmente, la mia, non vuole essere una critica nei tuoi confronti, ci mancherebbe, è solo che i falsi positivi potrebbero indurre i meno esperti a prendere per assoluto quello che hai scritto; tutto qui. 😉

    Rispondi
  5. Davide Rigon

    Ciao Alessandro,

    ho scritto io il post non Paolo, lui è innocente 🙂

    Io non volevo scrivere un articolo di sfida, il mio voleva essere un messaggio di apertura visto che la maggior parte della gente usa wordpress e non vuole saperne di usare qualcos altro. Questo in larga parte perchè sono convinti che senza wordpress le loro pagine crollerebbero dalle serp.

    E' vero che una piattaforma non cambia il posizionamento ma cambia la struttura (peggiorandola o migliorandola).

    Nel mio caso sono aumentati i link interni a tema dando maggiore visibilità ed importanza a pagine che prima erano un po' nascoste. Nel contempo sono aumentati i contenuti ed i link in entrata nel mio sito.

    Dici che dovrei inserire una premessa ad inizio post?

    Se questo aiuta a non fuorviare gli utenti la scrivo ben volentieri.

    Comunque grazie per i vostri commenti.

    Rispondi
  6. Alessandro Politan&o

    Ciao Davide,

    scusami per averti scambiato per Paolo, infatti ho indicato fra parentesi il mio dubbio sull'autore del post! 😉

    Comunque sia, non ho scritto che hai lanciato una sfida, anzi, io sono di parte, sono un fan sfegatato di Joomla 🙂

    Ho voluto enfatizzare che se si sviluppa un sito con Joomla o WordPress, il Ranking delle pagine cambierà in funzione delle azioni che si andranno a fare a livello di codice – tramite plugin o manualmente – e ai contenuti che compongono le pagine, per quanto riguarda i fattori onsite del posizionamento; ma se ci si ferma alla sola installazione e non si curano i vari aspetti legati al posizionamento, la piattaforma in se non offre vantaggi.

    Se sono sembrato duro nel commentare, mi dispiace, e ti chiedo scusa, ma non era mio intento 😉

    Per quanto riguarda la premessa, se vuoi inseriscila, ma il bello dei Blog, secondo me, è anche quando una discussione suscita interesse e quindi genera partecipazione, quindi non limitarsi solo a leggere il post dell'autore, ma approfondire seguendo anche tutti i commenti.

    Ciao Davide, buona giornata e buon lavoro 😉

    Rispondi
    • Davide Rigon

      Ciao Alessandro, avevo capito che non era una critica 🙂
      Comunque la guida non si ferma alla sola installazione di Joomla, se ci dai un'occhiata vedi che di modifiche ne vengono fatte diverse per ottenere risultati sulle serp.

      Rispondi
  7. lavoro a domicilio

    Io penso che il posizionamento nella serp non dipenda assolutamente da quale cms si usi ci sono blogger amerciani che sono primi su google per parole chiave molto competitive co più di 500milioni di competitors addirittura cn n blog creato con blogger (parlo del dominio di secondo livello ….blogspot.com) i back link e la loro anchor secondo me sono le uniche cose che google vede!

    Rispondi
  8. Sergio Gandrus

    Anche io sono dell'opinione che non dipenda dal cms ma dal lavoro che c'è dietro.

    Detto questo, lavoro quotidianamente con WordPress, Joomla! e Drupal e la mia impressione è che WordPress sia enormemente più semplice da ottimizzare. Sia grazie alle sue qualità intrinseche che ai plugin disponibili.

    Mi potresti dire per quali key si posiziona bene il sito mondoneve.it?

    (ps le news mi si aprono in _blank… è voluto?)

    Rispondi
  9. maurizio

    al di la del posizionamento non mi sono chiare le ragioni per cui wp ti stata stretto.

    in cosa joomla ti è stato d'aiuto?

    ed in cosa wordpress ti "limitava"?

    vorrei capire se sono motivazioni "oggettive" o semplice hai deciso di sperimentare una nuova piattaforma…

    Rispondi
  10. maurizio

    aggiungo un'altra cosa…

    nella tua guida parli di un plugin a pagamento per la gestione dei link.

    con wordpress questa cosa è nativa…

    Rispondi
  11. Davide Rigon

    Scusate il ritardo, cerco di rispondere a tutti:

    ————————

    @lavoro a domicilio

    c'è chi sostiene che blogger sia una ottima piattaforma per realizzare un blog, vedi:

    >Server google

    >Piattaforma in continuo aggiornamento

    >Gratuito

    >ecc

    ————————

    @Sergio Gandrus

    Certo wordpress è il cms più semplice, concordo. Joomla non è facile da ottimizzare ma la guida dimostra anche che non è un cms da buttare.

    Rinnovo il concetto che anche io uso quasi sempre wordpress.

    Per quanto riguarda le key di mondoneve non posso dirti quali si sono posizionate meglio. Scusami ma il sito non è solo mio.

    PS: a me le news si aprono normalmente e non in una nuova schermata.

    ————————

    @Maurizio

    WordPress mi "stava stretto" sulla configurazione dei menù, sulla gestione delle sidebar, sulla gestione del gran quantitativo di pagine (a volte ne cercavo una e me ne risultavano 20 perchè contenevano la key ricercata) per la gestione delle categorie e per il semplice fatto che per realizzare un sito come mondo neve avrei dovuto aggiungere molto più codice e plugin.

    Comunque tieni conto che quando ho fatto il passaggio non c'era ancora qualche aggiornamento introdotto recentemente.

    Sembra inoltre che il 3.0 possa risolvere molti dei problemi che ho riscontrato.

    @Maurizio – Post 2

    Si è vero, è uno dei difetti di Joomla, alcuni componenti sono a pagamento, ma come scritto nella guida ci sono ottime versioni gratuite. Io fino ad ora non ho acquistato alcun plugin.

    Nella versione 1.6 la gestione dei permalink sarà nativa anche su Joomla.

    ————————

    Resto a disposizione, scusate se non ho risposto subito.

    Ciao

    Davide

    Rispondi
  12. Sergio Gandrus

    @Davide

    Attenzione: adesso c'è un errore nelle news causato dalla cartella della cache.

    Se vedi nel codice, è dichiarato chiaramente di aprire il link in _blank

    ciao

    Rispondi
    • Davide Rigon

      Ciao Sergio, avevo capito male. Tu intendi le news importate dal feed rss e non la voce di menù "news".
      Si quelle si aprono in blank perchè arrivano da un'altra piattaforma "wordpress" e quindi joomla le interpreta come un altro sito.
      Pensi sia problematica la cosa? perchè sinceramente non ci ho mai pensato più di tanto.

      Il problema delle news l'ho risolto, è saltato fuori dopo esser passati da cgi ad apache. (problemi di permessi sui files).

      Rispondi
  13. Sergio Gandrus

    Dal punto di vista dell'usabilità non mi piace.

    Perchè devo aprire un'altra finestra se (teoricamente) sono sullo stesso sito?

    Dal punto di vista SEO non sono sicuro ma potrebbe esserci qualche difficoltà dello spider nell'indicizzazione.

    Rispondi
  14. Marco Salvadori

    Lavoro spesso al posizionamento di siti realizzati con cms.

    Joomla è quello su cui lavoro maggiormente.

    Ci sono molti plugin seo per quel cms.

    Tuttavia sono convinto che wordpress sia molto più versatile al posizionamento anche nella sua configurazione nativa.

    Se devo creare un sito da zero con un cms scelgo wordpress.

    Rispondi
  15. Marco M.

    Io ho sempre usato wordpress, ho fatto un esperimento simile con blogger vs wordpress e vinse wordpress. Joomla lo vedo veramente troppo confuso e lungo prima di ottenere i risultati che ottengo in poche settimane con wordpress.

    Rispondi
  16. Davide Rigon

    @Sergio

    Grazie per le indicazioni, purtroppo è così di suo quindi dovrei mettere mano al codice, cosa che non ho tempo di fare.

    Cercherò dei moduli alternativi.

    Rispondo ai 2 Marco 🙂

    Certo come ho scritto nella guida wordpress è "SEO" fin da subito e joomla non lo è.

    Ma anche Joomla puo' diventarlo, ecco perchè ho scritto la guida.

    PS: confermo quanto detto da Paolo, la responsabilità del post è solo mia 🙂

    Rispondi
  17. Giuseppe

    Utilizzo entrambi i CMS sia WordPress che Joomla, preferisco utilizzare WordPress per l’ampio numero di plugin a disposizione anche in modo gratuito; dal punto di vista del SEO è importante la velocità di caricamento di un sito e Joomla richiede risorse maggiori per essere eseguito.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.