Non sto a introdurvi Google Buzz, immagino che se leggete questo portale siate stati quantomeno sommersi di news , commenti e polemiche relative all’ennesimo tentativo di Big G di fare successo con i social media.

Personalmente trovo Google Buzz particolarmente scomodo e invadente, tuttavia il servizio è ancora troppo in fase beta per poter essere giudicato in maniera veramente razionale. Bisogna dire che, così a prima vista, Buzz potrebbe essere considerato un mix di Twitter (per il meccanismo dei followers, anzi dei cosiddetti seguaci) e di Friendfeed per la possibilità di dar vita a discussioni facilmente tracciabili, senza averne però il medesimo fascino sia a livello grafico che di user experience. Inoltre il sistema di notifiche è quanto mai fastidioso (se volete scoprire come fare per evitare di essere subissati di mail, leggete qua).

Nonostante ciò lo strumenti rimane interessante, soprattutto perchè è possibile integrarlo e automatizzarlo con gli altri social network. Ad esempio:

– Puoi importare su Google Buzz i vostri contenuti online inserendo l’URL del vostro (dei vostri) blog nel campo dei siti collegati;

– Puoi importare i vostri aggiornamenti di Twitter su Buzz e viceversa (utilizzando Friendfeed per importare il feed rss di Buzz il quale viene poi pubblicato su Twitter in automatico). E’ anche possibile importare i propri contatti Twitter in Google Buzz grazie al servizio Tw2Buzz (per maggiori info, ti consiglio questo post di Claudio);

– Puoi aggiornare Google Buzz direttamente da mail (scrivendo a buzz@gmail.com): ricordati che non sei su Twitter, quindi puoi anche utilizzare più di 140 caratteri  e puoi persino formattare il testo con grassetti, sottolineature e quant’altro.

Notizia dell’ultim’ora: pare che Google stia pensando di scorporare Buzz da Gmail a causa di problemi legati alla privacy e alla già citata invadenza del mezzo. Insomma, un nuovo flop in stile Google Wave oppure una versione avanzata e migliorata di Twitter e Facebook?

ps: condividete su Google Buzz (e Twitter e Facebook) questo post cliccando sulle iconcine qui sotto!

Leave a Reply

Your email address will not be published.