Sitemap XmlWordPress è uno dei CMS più utilizzati in assoluto nel web, sia per la gestione di semplici blog che per la creazione di siti web professionali, album di foto o e-commerce: grazie alla vasta quantità di plugins e temi disponibili in rete è infatti possibile adattare WordPress a svolgere molte funzioni contemporaneamente oltre a quella di semplice blog.

Spesso con un nostro blog in WordPress produciamo quantità di contenuti abbastanza grandi e non sempre è così scontato che i motori di ricerca indicizzino tutto il nostro sito contemporaneamente, inoltre questo potrebbe richiedere ogni volta che aggiungiamo contenuti qualche tempo, per questo è utile utilizzare una Sitemap in XML da segnalare a Google e da aggiornare ogni volta che aggiungiamo i contenuti.

Per fare questo potremmo utilizzare un qualsiasi tool OnLine, ma ogni volta dovremmo fare l’upload da FTP del nuovo file e avvertire Google di questo aggiornamento: un lavoro abbastanza faticoso ed inutile, soprattutto perché esiste un plugin per WordPress che fa tutto questo al posto nostro; noi dovremo solo seguire alcune procedure iniziali e poi il plugin aggiornerà la sitemap da solo e la segnalerà a Google ogni volta che aggiungeremo contenuti al nostro sito.

Vediamo cosa dobbiamo fare per installare correttamente questo plugin sul nostro blog e per farlo funzionare come si deve.

Download ed Installazione del Plugin

Iniziamo con il Download del pacchetto zippato cliccando su questo link: Download Google XML Sitemap. Ora estraiamo la cartella e facciamo l’upload del plugin come per qualsiasi altro plugin.

Entriamo nell’area amministrazione di WordPress ed attiviamo il Plugin dall’apposita scheda, ora sotto il menu “Impostazioni” dovrebbe essere apparso un link con scritto: XML-Sitemap, clicchiamoci e ci troveremo nella pagina del plugin.

Controllate che tutti i settaggi siano a posto ed impostate la frequenza di aggiornamento delle pagine in base alle vostre personali esigenze, poi sotto “Sitemap Content” decidete quali elementi inserire nella vostra Sitemap, io ad esempio non includo le pagine Tag non usando i Tags, anche qui comunque la scelta è strettamente personale, anche se di solito almeno Homepage, Articoli e Pagine Statiche si inseriscono.

Una volta che avrete finito di impostare il plugin tornate in alto nella pagina e create per le prima volta la sitemap tramite l’apposito link: d’ora in poi si aggiornerà automaticamente ogni volta che scriverete un articolo o creerete una pagina, il pingback a Google sarà inoltre automatico.

Prima segnalazione della Sitemap a Google

google-sitemapCreate ora un nuovo account su Google -se già non lo avete- tramite questo link: Nuovo Account Google. Dopo aver completato la procedura di registrazione utente e aver fatto il login cliccate in alto a sinistra su “Account Personale” e successivamente, nella lista di prodotti disponibili, scegliete “Strumenti per i WebMaster”.

Aggiungete ora un nuovo sito alla lista inserendo l’URL del vostro blog nell’apposito text box e cliccando su “Aggiungi Sito”.

Prima di segnalare la sitemap vi consiglio di attivare tutte le funzioni degli strumenti per i webmaster confermando il vostro sito, questo vi sarà utile in futuro. Per farlo seguite i links che Google vi fornisce e scegliete la procedura che vi è più comoda: Upload di un file o Aggiunta di un Metatag, io consiglio il metatag in quanto si può fare direttamente dal pannello di amministrazione di WordPress.

Una volta confermato il vostro sito, dagli strumenti per i WebMaster, scegliete Sitemap e aggiungetene una nuova, l’URL della vostra dovrebbe essere: www.tuosito.ex/sitemap.xml – Sostituendo ovviamente tuosito.ex con il vostro dominio.

Avete completato l’installazione del plugin, buona scrittura!

10 Responses

  1. Serena

    Ciao, puoi spiegarmi come aggiungere il meta tag di Google nel pannello wordpress? Mi riferisco al mata tag per convalidare il sito negli strumenti per webmaster.

    Grazie.

    Rispondi
  2. Paolo Dello Vicario

    Ciao Serena,

    per aggiungere il metatag tramite il pannello di amministrazione di wordpress scegli, sotto la scheda aspetto, l'editor di temi.

    Una volta che ti si sarà aperta la pagina sul lato appariranno i nomi dei "settori da modificare", scegli "Testata (header.php)" e ti si aprirà il codice in testa a tutte le pagine.

    Inserisci ora il metatag dopo <head> e prima di </head>, magari insieme agli altri metatags..

    In fondo clicca sul pulsante aggiorna e il gioco è fatto.

    Fammi sapere com'è andata, mi raccomando!

    Paolo

    Rispondi
  3. Stefano

    Ciao,

    io ho realizzato da poco questo blog https://ilprogettonicchia.wordpress.com e l'ho sia segnalato a Google sia verificato tramite il Webmaster Tool Verification di WordPress.

    La mia domanda è questa: io che non ho un mio proprio dominio ma sto "sotto" wordpress posso scaricare i plugin tipo Sitemap?

    Per essere visibile sui motori di ricerca è suffuciente fare quello che ho già fatto oppure mi consigli di eseguire altre azioni?

    So che magari la mia domanda potrà sembrare stupida, ma sono alla mia prima esperienza con un blog e da neofita mi trovo un pò perso per questo oceano che è Internet!

    Ti ringrazio in anticipo.

    Buona giornata

    Stefano

    Rispondi
  4. Enrico

    Ciao, ho letto con molto interesse il tuo post, avrei però un piccolo problema. Tempo fà ho pubblicato un post sul mio blog, dopodichè, dopo qualche giorno google lo ha indicizzato nel motore e fino qui tutto ok. Dopo una decina di giorni circa, ho rimesso mano al post, cambiando titolo, aggiornando i contenuti e cambiando la description tramite il plugin all in one seo.

    sono passati altri 10 giorni, ma google presenta nella sua ricerca sempre il post con titolo e descrizione della priva versione, non tenendo così conto dell'aggiornamento che ho effettuato.

    Come posso rimediare?

    grazie

    Rispondi
  5. Rebecca

    Ciao, grazie mille dell’aiuto ho un’unica domanda ho fatto infatti tutto ma mi genera ugualmente un problema e cioè il plug in mi segnala: “Il tuo blog è attualmente bloccando i motori di ricerca! Visita le impostazioni di privacy per cambiare questo.” Lo faccio e spunto la voce “Permetti ai motori di ricerca di indicizzare questo sito. ” salvo ma non mi accetta la cosa e mi ritorna la spunta alla voce”Chiedi i motori di ricerca di non indicizzare il sito.” Come mai succede questo?

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.