Un titolo semplice, forse mirato ad poter indicizzarsi bene sui motori di ricerca, forse ad essere semplice e poter attrarre l’attenzione dei lettori di questo sito web: troppo internet fa male.

Si sente dire da anni, soprattutto da coloro che di computer e PC non ne sanno assolutamente nulla: vecchi professori, psicologi e chi per loro.. alcuni anni fa fu detto anche da Bill Gates ma la cosa non fu presa molto sul serio da chi, con internet, ci lavorava. Molti avranno pensato ad una mossa per migliorare l’immagine dell’azienda, altri semplicemente ad un’ipocrisia profonda da parte di uno degli uomini che hanno segnato la storia dell’informatica: probabilmente invece non c’erano mosse commerciali sotto, ma una semplice dichiarazione alla stampa per dare un sano consiglio a tutti coloro che, per un motivo o per un altro, usano il computer e navigano su internet.

Era tempo che volevo scrivere qualche riga su questo argomento, tema che può interessare chiunque si trovi a leggerlo; per svariati motivi non ho mai avuto il tempo di farlo ma oggi, leggendo l’articolo pubblicato su Geekissimo, noto blog di informatica, ho deciso di rendere pubblici i miei pensieti a riguardo.

Quelle che voglio proporvi sono poche, brevi righe sull’influenza di internet nella vita di un uomo, non scritte da uno psicologo o da un qualsiasi personaggio estraneo alla cosa, ma da una persona che conosce abbastanza bene il Web e che matura ogni giorno la sua esperienza sul mondo virtuale.

Internet è una delle più grandi invenzioni dell’uomo, sicuramente la più vasta rete di comunicazione del mondo, ancor prima della TV, che permette a tutti di mettersi in contatto con una qualsiasi altra persona presente sul globo e che abbia accesso a questa rete.

Internet è una grande risorsa, da internet nascono idee, opinioni; da internet si forma la gente, le persone trovano lavoro, creano nuove opportunitò di lavoro.. il web offre praticamente illimitate possibilità, illimitate come sono illimitate le idee possibili che possono provenire dalla mente dell’uomo da adesso in poi..

Sono proprio questi pregi del web che spesso ci portano a non capire che lentamente ci stiamo allontanando dalla vera vita, non quella virtuale, quella reale, fatta di relazioni sociali, fatta di sport, fatta di amore: i veri valori su cui si basa la vita dell’uomo, un uomo che non può ridursi ad un username con una determinata popolarità.

Il web è indubbiamente una bella cosa, se non lo credessi sicuramente non starei qui a scrivere, non avrei registrato questo dominio e non sarei un SEO, però non bisogna abusarne: limitiamo l’uso dei computer allo stretto indispensabile e dedichiamoci di più alla vita reale… il lavoro in alcuni casi può essere svolto più facilmente con carta e penna: ho visto gente che accende il computer per prendere appunti sul Notepad.

E se avete capito di essere dipendenti dal computer, bhe, non andate su Google a cercare rimedi, prendetevi una settimana di vacanza: una vacanza vera però, non in giro per città in cui internet è più presente che a casa vostra ma in mezzo alla natura; l’Italia è percorsa interamente da catene montuose, che siano le Alpi o gli Appenini, decidete di archiviare il computer da una parte e seguite la cura più efficacie di sempre per qualsiasi problema psicologico: una vacanza!

Se questo articolo ti è piaciutoo vuoi esporre le tue idee puoi commentarlo: è semplice e non richiede l’iscrizione!

About The Author

Ideatore e Web Master di SeoPoint.org, si occupa di SEO dal 2007. E’ stato relatore a diversi eventi organizzati da GT Idea Srl. E’ moderatore nel Forum GT, la community di riferimento per i SEO in Italia. Studia Ingegneria Industriale presso l'Università degli Studi della Tuscia di Viterbo. Sognatore, appassionato di corsa e outdoor e scout da sempre.

3 Responses

  1. Mariela De Marchi

    Salve,

    ho molto apprezzato l'articolo. Mi ritrovo a far fronte ad una dipendenza da pc e da internet, e lavoro come SEO. Difficile staccare, lo confesso. Ma una volta che si hanno chiare le priorità diventa più semplice.

    Complimenti per il sito, saluti.

    Mariela

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.