In questo intervento ci vediamo direttamente coinvolti, infatti a parlare è Paolo Dello Vicario insieme a Matteo Monari.

L’intervento di Paolo è più che altro incentrato sul Black Hat.

Perché i link sono importanti?
un tempo per condividere un link che si riteneva importante su usa condividere sui propri siti ora invece grazie all’avvento dei Social Network la condivisione avviene su questi media.

Il Futuro? Molti vedono un progressivo perdere di importanza dei blog e siti ma Paolo invece dice che bisogna considerare il fatto che se si cerca una notizia affidabile non si guarda sui Social Media.

Il Pagerank ormai non ha più molta importanza a dimostrazione può essere visto il primo sito per Casinò che ha PR0!

I link invece sono ancora molto importanti, riguardo a questo ha esposto una slide con un grafico che va a guardare posizionamento e links.

Brevetti

Ha esposto poi alcuni brevetti.

I link hanno maggior valore se rifletto i comportamenti dell’utente medio (es. link associati a immagini hanno maggior valore). Ha poi esposto alcuni tool per capire il comportamento dell’utente.
Web Spam e qualità: più citazioni da più siti di uno stesso autore valgono meno. Per combattere lo spam google segue due linee: una automatica e una legata ai feedback.

Strategie


Network di Micrositi

Questa strategia è molto utilizzata nei settori più competitivi.
La tecnica è abbastanza nota, consiste nel creare una serie di micrositi distinti con tema legato al sito da “spingere”.
Bisogna poi seguire alcune accortezze per evitare che il network venga scoperto (questi punti sono bene esposti in slide).

Contenuti: per i network questo è un bel problema. Le soluzioni sono molto dalle manuali alle più automatiche (che vanno dallo scrivere al tradurre alla generazione automatica).

Come generare links?

Bisogna distinguere diverse fasi:

Directory, Social Bookmarking,
Article Marketing, acquisto Links, scambio Links
Tecniche automatizzate. Qui esistono molti software e plugins utilizzabili, anche se stiamo parlando di Black Hat in alcuni casi anche abbastanza poco etici..

Conversione dei Templates

Creazione temi (es. WP) nei quale mettere un link con un anchor text diverso per tema.
Bisogna cercare di ottenere un solo link per template.
Poi Paolo non consiglia di utilizzare altri metodi Black Hat.


Tools

Classifica:
Majestic SEO: è molto probabilmente il migliore ma è anche a pagamento.
Yahoo Site Explorer: nei passati anni è stato il più usato dai SEO soprattutto per la sua rapidità. L’unico problema è che analizza anche i link no-follow e forse nei prossimi anni non potrà più essere utilizzato.
Link Diagnosis
Open Site Explorer

Poi la parola è passata a Matteo Monari il quale mostra il mondo più White della SEO.

Il problema dei siti è non solo arrivare primi ma restarci. Per fare una cosa del genere bisogna mantenere un profilo naturale.

Il link più adatto

Deve avere un anchor text adatto, essere messo in una pagina a tema di un sito a tema in trust.

Ma Google è a conoscenza dell’esistenza dei SEO.

Google sa moltissime cose IP del sito, Whois, mail del sito, Template, CMS, Links (sia in entrata che in uscita), Adsense, Analytics, Webmastertools, etc..


Ma come fare una campagna del tutto naturale?

In primo luogo bisogna fare Guest Post… cosa fare?
Stessa quantità di link che negli altri post, link non solo verso il tuo sito, link sparsi nel testo, argomento in topic.
Cosa non fare?
Recensioni piene di link, articoli che linkano solo il sito, articoli pieni di link in chiusura, articoli off-topic.


Widget

Diffondere widget con un link è buono soprattutto se a tema. Infatti l’Off Topic è rischioso.

Scambio link

È un ottimo metodo ma i siti non devono essere assolutamente connessi.

Distribuzione

Distribuzione dei link e digli anchor text, bisogna variare.
Anche la distribuzione dei link devono essere ben distribuiti nel tempo. Questo non vuol dire che avere 1000 link da uno all’altro

Bisogna essere normali

Bisogna essere come gli altri. In settori poco competitivi non bisogna essere troppo aggressivi, mentre se sei nel Poker o in settori molto competitivi si può spingere di più. Quindi il consiglio è controlla gli altri.
Quello che bisogna scoprire sono i link, gli anchor, la distribuzione, gli IPs / i network, metodi di acquisizione.. insomma bisogna fare il lavoro di Google. In questa maniere potrete capire le tecniche che utilizzano e che quindi anche voi potete utilizzare.

Bisogna essere come gli altri ma un pochino meglio

Come? Cercare link autorevoli. Anche qui possiamo e dobbiamo cercare di analizzare cosa hanno fatto i concorrenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.