Concorsi Online MarketingQuella che oggi vengo a descrivervi è una tecnica che si sta sempre più diffondendo negli ultimi tempi in Italia per fare link building in modo semplice e veloce, senza dover perdere molto tempo e spendendo delle cifre abbastanza contenute.

Solitamente con un metodo del genere si mira più alla quantità che alla quantità dei backlinks ottenuti e non sempre si riescono ad ottenere links a tema, ma credo che 70 euro per 100 links sia un buon rapporto qualità/prezzo, anche perché in questo modo si riescono ad ottenere un buon numero di visite che possono anche essere fidelizzate nel momento in cui l’argomento di cui parla il vostro sito web può essere interessante per i visitatori di chi ha partecipato al concorso.

Questa strategia di Marketing si basa semplicemente su un’ipotetica diffusione esponenziale dei contenuti nel web, solitamente otterrete links da siti di informatica su cui gireranno proprietari di altri blogs e siti di informatica che a loro volta apporranno un link nel loro sito.. la catena ha una dimensione variabile in base a quanto bene viene lanciato il concorso e a quanto è appetibile il premio, diciamo comunque che un rapporto normale è quello di una conversione 1€:1Link, rapporto che può essere aumentato di molto in base al valore del premio e all’abilità di promuovere l’iniziativa da parte del webmaster.

Passiamo alla parte pratica della strategia e vediamo in seguenza ciò che bisogna essenzialmente fare:

  • Prima di tutto avere alle spalle un sito web con dei contenuti e che possa essere interessante, credo che capiate che promuovere qualcosa di vuoto non abbia senso. Sarebbe come pubblicizzare gli sconti che un negozio farebbe dopo un anno. Si potrebbero avere riscontri ma sarebbero veramente pochi ed incerti.
  • Definire bene il budget e di conseguenza trovare un oggetto che possa suscitare l’interesse della maggior parte dei webmaster che potenzialmente potrebbero raggiungere il vostro sito. Per un concorso del genere ho utilizzato un lettore Mp4 touchscreen pagato poco più di 60 euro. Se avete un buon budget e c’è un oggetto che potrebbe riscuotere successo -ad esempio un iPhone in anteprima avrebbe fatto scalpore- allora puntate su quello.
  • Una volta che avete nelle vostre mani l’oggetto create un articolo o una landing page in cui annunciate il concorso elogiando le caratteristiche dell’oggetto.
  • Per partecipare i blogger/webmaster dovranno scrivere un articolo sul concorso inserendo links diretti con anchor text da voi definito nell’articolo.
  • Potete dare più possibilità di essere estratti a coloro che apporranno un link in tutte le pagine del loro sito o che porteranno un buon numero di visitatori al sito.
  • E’ importante definire l’età minima dei domini che parteciperanno, date la possibilità di partecipare a siti web aperti da minimo 20-30 giorni in modo da evitare siti creati ad hoc per il concorso.
  • Fate in modo che l’iscrizione sia semplice: magari con un commento al bando.
  • Fissate una data per il termine e dopo 2-3 giorni dalla fine del concorso estraete il vincitore tramite uno dei tanti appositi programmi che si trovano in rete. Può essere intelligente mandare in diretta su una TV Online l’estrazione o almeno fare degli screenshot dell’operazione in modo da evitare polemiche.

Se il vostro sito è giovane e non molto visitato probabilmente servirà anche pubblicizzare pesantemente il concorso, vi consiglio quindi di scrivere qualche articolo da diffondere, qualche comunicato stampa e segnalare il concorso su alcuni forum di informatica che permettono la segnalazione di eventi sul web.

Inoltre potete pubblicizzare il vostro concorso grazie a servizi come Facebook o servizi di Social Bookmarking come Digg e OkNotizie di Alice.

Se avete altri siti scrivete articoli anche in quelli, in modo che i lettori possano accorgersi del concorso e partecipare. Potete inoltre mandare mail a vostre newsletter e utilizzare qualsiasi altro metodo che conoscete per pubblizzare un concorso di questo genere.

Vi consiglio inoltre di creare qualche immagine da inserire negli articoli obbligatoriamente, l’occhio vuole la sua parte e spesso proprio questo fa soffermare un lettore su un articolo.

Potete inoltre usare questa tecnica per creare una newsletter e facendo abbonare utenti alla newsletter per partecipare. In questo caso vi rimando all’articolo sulle Squeeze Page di Tagliaerbe.

Voi che ne pensate? Commentate qui sotto!

2 Responses

  1. streaming

    non credo che questo genere di consorsi possa funzionare, o forse non con un sito che tratta film in streaming come il mio.

    potrei dare in palio un abbonamento mensile…o che ne.so…

    mah…

    provare comunque non costa nulla, se poi aumenta anche il Pagerank…meglio.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.