L’annuncio di Caffeine ha scatenato una vera e propria tempesta tropicale nel mondo SEO. Gli “ottimizzatori” sono sobbalzati dalle poltrone dell’ufficio e sono andati a vedere cosa stava accadendo fuori dalla finestra. Google sembra aver lanciato un messaggio “SEO, è ora di tornare a lavorare”.

Favola Lepre Tartaruga e SEO

A parte le battute, Caffeine ha destato l’interesse di tutta la rete, e la nuova parola d’ordine è “Dieta”.
Dobbiamo alleggerire i nostri siti, servono siti più veloci e leggeri perché gli utenti vogliono leggere subito le notizie e hanno fretta.

Via gli album fotografici, al bando flash e soprattutto i video, niente ajax, gettiamo tutto fuori dalla finestra, pulizie di primavera!

Prima di Caffeine, come si muovevano i SEO?

Il pensiero comune era quello che ai nostri amati visitatori servissero maggiori informazioni e non solo testuali ma anche grafiche! Foto e video erano elementi fondamentali per completare le nostre pagine. Pensiamo ad un articolo dedicato ad un attentato. Se oltre al testo che descrive l’accaduto alleghiamo assieme foto e video l’utente avrà a disposizione una notizia a 360° gradi. L’utente resterà soddisfatto e la prossima volta ritornerà a cercare le informazioni sul nostro sito.

La stessa cosa vale per un sito di turismo, ed anche per un sito di web marketing. Ora sembra che le foto siano dei nemici da combattere e i video degli infiltrati satanisti nelle nostre candide pagine.

Per il momento non voglio andare oltre, preferisco lasciar spazio ai commenti.

Se non alleggerite i vostri siti vi sparo

Resta comunque importante alleggerire i siti web. I vantaggi sono molteplici, risparmio banda, siti più veloci, più facili da consultare ecc… Ma non bisogna diventare maniaci del peso della pagina. Basta alleggerire la struttura, e secondo il mio modesto parere, video e foto di approfondimento fanno solo bene.

PS: Nel mio “laboratorio” è in corso d’opera un test anche su questo, le differenze fra pagine standard (solo testo) e pagine multimediali (testo+foto+video), vi anticipo che i risultati sono molto interessanti!

3 Responses

Leave a Reply

Your email address will not be published.