Scritto da Stefano Sarao il 4 marzo 2010

Questo anno di Olimpiadi Invernali è stato fortemente influenzato dai social media e la colonna di questa settimana ha preso l’aspetto di alcuni dei più memorabili eventi che sono avvenuti, grazie all’aiuto dei fan (e qualche volta degli atleti stessi).

Facebook fun

Quando qualcosa è impressionantemente buono (o impressionantemente cattivo), Internet e i social user si riuniscono intorno ad esso.

Durante le Olimpiadi di quest’anno, uno degli oggetti che rientrano in questa categoria sono i pantaloni della squadra norvegese di Curling

La gente instantaneamente si è interessata a questi “magici pantaloni” ed è nata una pagina di fan, su Facebook, chiamata “The Norwegian Olympic Curling Team’s Pants” (i pantaloni della squadra norvegese di Curling).

In una settimana e mezzo questa pagina ha raggiunto oltre il mezzo milione di fan e di discussioni giornaliere.

Questo è un esempio divertente che mostra che un gruppo di fan Olimpici può riunirsi perfino attorno al più eclettico sport e avere una buona frequenza di adesioni.

Una inappropriata celebrazione

Nel caso in cui tu ti sia nascosto sotto una montagna di neve durante queste Olimpiadi, una delle grandi storie sulle medaglie vinte dall’America è stata quella fatta dal rider Scotty Lago con il suo Bronzo. Le immagini che sono state scattate riguardo la celebrazione con una amica sono state caricate su Internet e attreverso la Blogsfera, l’hanno reso un grande evento olimpico. Poiché le immagini si sono diffuse così “viralmente” sul web, Scotty è stato rimproverato dagli U.S. Sky e dalla Snowboard Association e ha lasciato il presto villaggio olimpico.

E’ accuduta una cosa analoga qualche Olimpiade fa? Probabilmente no. Con i social media, ogni situazione, specialmente se mostra atti volgari, finirà sulla bocca di ogni fan.

Controversie in tempo reale, commenti degli atleti

Certamente non si possono mischiare sport e social media senza qualche piccola controversia, giusto? Infatti, perfino venendo ai giochi olimpici si eraincerti su ciò che poteva o non poteva dire. Si è visto che pochi Atleti Olimpici non hanno detto niente sui social media. Le sciatrici Lindsay Vonn e Julia Mancuso hanno avuto una sorta di colluttazione che è nata da un Tweet (ora soppresso) che Mancuso ha inviato dopo che la sua compagna di squadra è caduta davanti a lei:

Questo post è stato successivamente eliminato ma ha acceso una piccola controversia e la Mancuso ha chiarito il tutto sulla sua pagina di Facebock. Questo è solo un altro esempio di come il trasmettere un messaggio, quando si è sotto pressione, sui social media, non è mai una buona idea.

La NBC abbraccia i social media

Mentre molte persone obiettano sul modo in cui la NBC sta divulgando le Olimpiadi con i media tradizionali, i loro sforzi per i social media sono abbastanza solidi. La NBC ha costruito una sessione interna intitolata “Tweets & Blogs” che è un potente fulcro per i social media. Su questo perno, si possono trovare link dei loro ufficiali account Facebook PageTwitter , così come link verso le popolari storie olimpiche su Digg.

In più per essere socialmente attiva su questi siti la NBC ha creato un po’ di differenti formati per seguire le storie olimpiche su twitter. Uno degli elementi veramente interessanti che la NBC ha creato è il “Athlete Twitter Sheet” che permette anche agli utenti meno esperti di poter vedere cosa gli alteti stanno dicendo su Twitter. Gli utenti possono selezionare per “Atleti” o per “Sport” le informazioni semplicemente su NBCOlympics.com. Un’altra interessante caratteristica è il  “Tweet Tracker” che permetti agli utenti di vedere rappresentazioni visive di discussioni calde e perfino di cliccare su una storia corrente per vedere le keyword che sono presenti in essa.

Foursquare & New York Times collaborano

Molte imprese hanno sentito parlare della location basata silla piattaforma social Foursquare, e durante questi giochi olimpici, il New York Times ha collaborato con Foursquare per fornire servizi basati sugli aggiornamenti di Vancouver.

Anche se questo non ha ottenuto una grande pubblicità, questa geo-grafica basata su eventi fa di Foursquare un partner perfetto con cui collaborare. Questo è uno sguardo a come servizi basati sulle interazioni sociali saranno presenti in futuro. Dall’essere presenti a eventi, alla vita notturna… ci sono una moltitudine di possibilità nelle quali queste interazioni possono essere estremamente vantaggiose per gli utenti!
Uno scorcio sul futuro

Mentre è facile farsi prendere nel hype dei nomi dei social network come Twitter e Facebook, uno degli elementi sociali più interessanti che ho visto, proveniva dalla NBC stessa. Nuovo per queste Olimpiadi invernali, la NBC ha creato “You Be The Judge”  che ha permesso agli utenti di seguire il pattinaggio di figura e spettacoli dal vivo insieme ai loro colleghi. Anche se questo non interagisce con le altre piattaforme, ha dato agli utenti la possibilità di partecipare con gli sport online e in tempo reale, e quindi confrontare i loro punteggi con gli altri:

Piattaforme come questa potrebbero essere il futuro dei Social Media nelle Olimpiadi in questo modo gli utenti potranno partecipare a fianco degli Olimpionici e vedere in tempo reale le emozioni e seguire gli altri utenti.

Mentre la versione attuale mancava di alcune caratteristiche sul commento, o la capacità di vedere i punteggi degli altri utenti, questa sarà la norma in futuro. Non solo sarai in grado di condividere i tuoi punteggi con gli amici, ma anche di vedere le emozioni di ciascun paese, vedere i punteggi degli atleti ritirati, e molto altro ancora.
Nel complesso, le Olimpiadi invernali 2010 potrebbero essere ricordate come i primi giochi in cui la gente ha collaborato utilizzando i social media, siamo certi che vi sarà sempre più integrazione e lo si vedrà con il prossimo evento.

Fonte: SearchEngineLand

Potresti Trovare Interessanti Anche:


Si occupa della gestione di portali di medie dimensioni e sviluppa temi Wordpress, con un particolare occhio alla SEO. È stato relatore al Convegno GT 2010 con un intervento sull'influenza di Facebook sul ranking.

One Response to “Olimpiadi Invernali e Social Media”

  1. Chanel

    Hi! I know this is kinda off topic but I’d figured I’d ask.

    Would you be interested in exchanging links or maybe guest authoring a blog post or vice-versa?

    My blog discusses a lot of the same topics as yours and

    I believe we could greatly benefit from each other. If you happen to be interested

    feel free to shoot me an email. I look forward to hearing from you!

    Great blog by the way!

    Also visit my page – phone repair iphone (Chanel)

    Rispondi

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>