IntervistaQualche tempo fa Valerio, blogger di Nerverland, mi ha contattato tramite il blog per chiedermi se ero disponibile per un’intervista sulla Seo, ovviamente ho accettato, anche se le mie risposte sono pervenute con un po’ di ritardo per via di un periodo in cui sono stato malato.

Mi ha fatto molto piacere apparire fra altri intervistati di grosso calibro come Robin Good, Paolo Moro e Davide Pozzi, l’intervista è stata inoltre ben strutturata e in questo modo è stata anche per me l’occasione di riflettere su domande che altrimenti non mi sarei fatto tanto facilmente.

Da questo nasce un’idea: lo scambio di links è diventato obsoleto e ormai porta ben pochi frutti a livello di posizionamento, soprattutto se fatto home to home e con siti dal trust rank non troppo alto; diventa quindi sempre più difficile rendere utile uno scambio links fra due siti.

L’intervista porta vantaggi ad entrambi…

Quando intervistiamo qualcuno gli regaliamo spesso ottimi links in un buon contesto, magari a tema, e portiamo automaticamente traffico al suo sito, sviluppando da una parte ottimi contenuti graditi dagli utenti e dall’altra facendo conoscere ancora di più il suo sito nel web e donandogli visite da parte di persone potenzialmente interessate a ciò che scrive e pubblica sul suo sito web.

Inoltre la persona intervistata fa conoscere, oltre al suo sito web, anche il suo nome e questo può far diventare quella persona un punto di riferimento nella sua nicchia, facendo crescere ulteriormente le visite al suo sito e la sua popolarità nel web.

…e se moltiplicassimo per due i vantaggi?

L’idea che ora mi viene è questa: abbandoniamo lo scambio di links e adottiamo un nuovo tipo di scambio di valore nel web, lo scambio di interviste.

Scambiando interviste con altri bloggers i vantaggi diventeranno reali contemporaneamente da entrambe le parti: tutti e due i bloggers guadagneranno popolarità, visite e svilupperanno il loro brand personale e allo stesso tempo entrambi potranno inserire ottimi contenuti nel loro blog; inoltre in tutto ciò saranno presenti anche tutti i potenziali vantaggi che porta uno scambio links tradizionale.

Scambio di Interviste: Ora!

Che ne dite? E’ un progetto fattibile? Vi piacerebbe sperimentarlo per primi, mettendo in pratica per primi questa nuova idea e sfruttandone così al massimo i vantaggi che essa comporta? Personalmente a me piacerebbe poter almeno provare l’idea sul campo, ripubblicando poi sul blog i risultati di tutto questo, quindi annuncio pubblicamente di essere disponibile per questo tipo di iniziativa: e voi? Comunicatelo pubblicando un commento a questo articolo o diffondendo viralmente tutto questo pubblicando un articolo simile sul vostro blog, invitando anche i vostri lettori a provare lo scambio di interviste!

E se volete ho preparato questo bannerino (ispirato a “You Comment I Follow”) per segnalare che aderite all’iniziativa:

scambio-interviste Codice: <img src=”http://www.seopoint.org/wp-content/uploads/scambio-interviste.png”>

5 Responses

  1. Ottantotto

    Ciao Paolo, grazie per l'articolo, ma ho letto l'idea ed ho qualche dubbio sulla proposta che hai lanciato: l'intervista dovrebbe prima di tutto essere qualcosa di utile, e, come avrai letto, cerco di intervistare "il meglio del web" o quanto meno "il meglio di un settore" insomma dei personaggi abbastanza preparati.

    Con la tua iniziativa secondo me si rischia di riempire in pochissimo tempo il web di interviste e probabilmente non ci sarebbe nemmeno il tempo di pubblicare le interviste, oltre al fatto che… si perderebbero di vista le buone interviste.

    Mi spiego meglio: tu lanci il progetto e 3 persone ti rispondono. A queste 3 persone ne rispondono 3 per ciascuna e cosi via…. Diventa una catena impressionante e poco utile… che ne dici?

    Rispondi
  2. Paolo Dello Vicario

    Ciao Valerio,

    l'intenzione dell'iniziativa è ovviamente quella di creare più facilmente contenuti utili nel web, oltre ad aumentare la popolarità dei siti.

    Proprio come in uno scambio links i bloggers dovranno valutare se "vale la pena" di scambiare l'intervista con l'altro blogger.

    L'inziativa dovrebbe diffondere l'idea d'intervista in quanto tale, facendo accrescere la popolarità dei bloggers che secondo la blogsfera sono ritenuti meritevoli, non certo diventare una catena fra giovani bloggers per trovare contenuti facili.

    Così appare meglio? 🙂

    Rispondi
  3. Omar

    Ciao Paolo e vivi complimenti per le notizie qualitative e preziose del tuo Sito. Io non valuto con insidacabile priorità infatti, se il sito sia per forza famoso o che riceva 3000 o 6000 visite al giorno per essere considerato serio o importante. Quello è un metro di comparazione, ma non l'unico. Infatti mi sembra giusto quando asserisci di portare alla ribalta, tramite i tuoi posts, risorse linkabili preziose in ambito SEO o altro, anche se non sono in vetta ai motori o plurivisitate. Se sono di alto livello e di qualità vanno bene lo stesso. Con questo, grazie per il bel post e arriverci ;))

    Rispondi
  4. Voli Low Cost

    Ciao, sono sempre io, valerio! Volevo comunicarti che da un pò di tempo Nerverland è diventato un blog dedicato al mondo dei voli low cost, viaggi e vacanze, ma la tua intervista non è andata persa! Adesso è su Monetizzando.com (www.monetizzando.com), così come quella di Davide e tutte le altre.

    Ti prego di modificare dunque il tuo link nell'articolo, fa riferimento ad una pagina che non c'è più (quella dell'intervista a Davide su Nerverland) e con un anchor text che è fuori luogo rispetto al tema.

    Grazie e buon business online"

    Rispondi

Leave a Reply to Paolo Dello Vicario Cancel Reply

Your email address will not be published.