Scritto da Paolo Dello Vicario il 6 maggio 2009

Gli Infographics, o grafici d’informazione, sono dispositivi visivi che comunicano informazioni o dati in modo facilmente comprensibile. Sono stati usati per anni da informatici, matematici e statistici per facilitare il processo di comunicazione delle informazioni concettuali, supportarle, supportarle, rafforzarle e presentarle all’interno di un contesto delicato e provocatorio. Gli Infographics sono basati sulle immagini che solitamente contengono poco testo.

Infographic

Si dice che un’immagine vale più di 1000 parole: questa è il concetto su cui si basano gli infographics, che mostrano molte immagini insieme per spiegare nel miglior modo possibile un concetto altrimenti troppo difficile.

Gli Infographics e la loro influenza nei Social Media

Nel web vengono pubblicati ogni giorno milioni di nuovi contenuti, in tutte le lingue, su tutti gli argomenti: è per questo sempre più difficile riuscire ad emergere ed a far diventare veramente rilevante il proprio sito web o blog anche all’interno di una nicchia.

I metodi per fare questo sono molti, si spazia dalla SEO fino al Viral Marketing, passando per il Web Marketing tradizionale e, in alcuni casi, allo spam disperato, che porta risultati nel breve periodo ma che affossa il brand del sito, vanificando molte delle azioni future, o per lo meno rende il lavoro “normale” più difficile.

La promozione di un sito web, che sia aziendale o personale, o di un blog di qualsiasi tipo, è per questo motivo sempre più complessa e bisogna adottare la maggior parte delle tecniche conosciute, senza affidarsi solo ed esclusivamente magari al Viral Marketing tralasciando la SEO: ogni modalità di promozione ha i suoi pro e i suoi contro ed è bene incorporarle in modo che i pro di ogni strategia annullino i contro delle altre.

Un tipo di promozione particolare è il Social Marketing, che si basa proprio sui siti ultimamente tanto amati denominati sociali: Facebook, Twitter, Digg, DiggIta, YouTube, ecc. ecc.

Questi servizi, attirando un grosso bacino d’utenza permettono di promuovere con relativa semplicità i contenuti di un sito web, una volta capito il meccanismo di funzionamento: ovviamente per raggiungere questo risultato ci vogliono molti test, visto che gli interessi delle persone variano da argomento ad argomento e che non possiamo adottare una tecnica generale per tutti i tipi di persone; probabilmente ciò che potrà essere attraente per un appassionato di cucina non lo sarà per un atleta.

Perché questa introduzione al Social Marketing? Semplicemente perché gli Infographics di cui parlo si inseriscono perfettamente in questo contesto. Nei Social Network e specialmente nei siti di Social Bookmarking i contenuti più in vista sono quelli molto votati dall’utenza nel minor tempo possibile, è bene quindi proporre ottimi contenuti dalla comprensione veloce e semplice: gli infographics soddisfano questi requisiti.

Gli infographics attirano l’occhio degli utenti da una parte all’altra dell’immagine, rendendo facile e veloce la lettura e allo stesso tempo imprimendo nella memoria di chi legge le informazioni utili: l’utente in questo modo è soddisfatto e può votare positivamente il contenuto.

Per questo gli infographics si prestano ad essere contenuto virale, utile per guadagnare links, per essere redistribuiti ed aiutare a sviluppare il proprio brand tramite fonti di informazione “veloci” come i Social Media.

Esempi di ottimi Infographics

Il blog di Mint.com ha fatto un ottimo lavoro nella visualizzazione dei dati finanziari attraverso gli infographics. Il loro ultimo grafico Cina VS USA: una comparazione visuale, ha ricevuto quasi 3000 voti su Digg e grande penetrazione in Stumble Upon, generando così molto traffico velocemente verso il blog e, allo stesso tempo, facendo guadagnare probabilmente links come questo al sito.

Per Mint.com gli infographics sono stati la chiave del successo che gli ha permesso di raggiungere elevati risultati in quanto a traffico e links.

Ecco un altro esempio di infographic:

Infographic Social

Infovideo?

Alternativamente è possibile applicare la stessa tecnica ai video, più lunghi da sviluppare ma con un alto potenziale di diffusione, forse anche superiore a quello delle immagini.

Tramite YouTube e l’uso incrociato di Digg e altri Social Media è possibile ricevere migliaia di visite in pochi giorni e continuare a riceverne costantemente nel tempo attraverso la diffusione in portali di video sharing.

Insomma, basta ingegnarsi ed è possibile ottenere ottimi risultati tramite i Social Media e gli Infographics. Per farlo vi consiglio di partire portando su immagine i vostri prossimi articoli, se ne avrete tempo, e provare a diffonderli.
Poi ovviamente commentate questo articolo con i vostri risultati, e verranno aggiunti con un link al vostro sito.

Fonte: SearchEngineLand

Potresti Trovare Interessanti Anche:

- Pagina su SeoPoint
Ideatore e Web Master di SeoPoint.org, si occupa di SEO dal 2007. E’ moderatore nel Forum GT, la community di riferimento per i SEO in Italia. E’ stato relatore al Symposium GT 2009 e 2010 su Google, ha partecipato alla Tavola Rotonda del Convegno GT 2009 ed è stato relatore al Convegno GT 2010. Scrive per “IlGiornale.it”.

3 Responses to “Infographics nei Social Media per promuovere Contenuti e Visualizzare Dati”

  1. Omar Tringali

    Ciao Paolo gande post, eh si, l'era delle immagini grafiche e video sta per sorpassare, se non lo ha già fatto, la classifica delle preferenze rispetto a un post senza questi contenuti. La mancanza di tempo e la maggiore facilità di comprensione, faranno si che questi strumenti siano sempre più presenti nella nostra quotidianità, un esempio lo sono i nuovi motori visual images, che trasformano le SERP in contenuti dinamici e interattivi. Grazie per il post. Ciao.

    Rispondi
  2. Almimaful

    Salve, sapreste dirmi che programma posso utilizzare per vedere le statistiche di youtube? Non di un singolo video, ma di tutti i cideo in generale caricati su youtube, prendendo come riferimento un cert lasso di tempo, tipo un mese o un anno.

    Spero che mi possiate aiutare!

    Grazie mille!

    Al

    Rispondi

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>