Indicizzazione VeloceCredo che ormai quasi tutti sappiano che per far indicizzare un sito a Google servono semplicemente dei links da siti già indicizzati in modo che lo spider li possa seguire.

Non sempre però è facile ottenere questi links e soprattutto l’indicizzazione di un sito necessita qualche tempo se i siti in questione non sono “spiderizzati” spesso; la domanda che ci si pone ora è: Come fare allora ad indicizzare un nuovo sito velocemente nei motori di ricerca?

No-Contents? No-Party!

Il mio consiglio è quello di creare un minimo di pagine -ottimizzate per i motori di ricerca- ancor prima che il sito venga indicizzato: non andiamo a far indicizzare siti web senza ancora nemmeno una home page, focalizziamo quindi inizialmente la nostra attenzione sui contenuti e poi passiamo all’indicizzazione e al posizionamento: che senso ha creare un sito web non appetibile per l’utenza? In fin dei conti il SEO è un supporto al sito web, credo sia ovvio che fare SEO con l’obbiettivo unico di posizionare il sito, senza pensare all’utenza, sia completamente inutile.

Non starò qui a spiegare come ottimizzare le pagine web, do per scontato che la fase di creazione contenuti e ottimizzazione interna sia già stata in parte completata: passiamo ora al vero contenuto di questo articolo.

Inseriamo negli indici di Google il nostro sito

Il nostro sito ora è pronto ad essere inserito nel grande database di Google. Come ho detto, per far sì che questo avvenga il metodo più efficace è probabilmente l’inserimento di links in altri siti già indicizzati.

Non tutti però hanno un sito già indicizzato in cui inserire il proprio link e molto spesso anche inserendo un link in uno-due siti ci vuole un po’ di tempo prima che il motore indicizzi il nostro sito web. In questo caso si può ricorrere ai servizi di Social Bookmarking come Digg, Delicious e simili, siti che si sono rivelati molto apprezzati da Google e che hanno fatto e stanno facendo discutere i SEO in tutto il mondo.

Registratevi quindi ad alcuni siti di social bookmarking e segnalate il vostro sito. Qua sotto vi propongo qualche sito in cui potete inserire il vostro sito web per assicurarvi un’indicizzazione veloce.

  • Digg: Segnalando qui il vostro sito potreste riscontare la presenza del vostro sito negli indici di Google in poche ore. Dopo alcuni test, miei e non, si è dimostrato il migliore in assoluto.
  • Delicious
  • OK Notizie
  • Segnalo
  • DiggIta

Ora non ci resta che aspettare l’inclusione del nostro sito web nei motori di ricerca. Quindi rilassiamoci e aspettiamo la mattina dopo per vedere se google ha inserito il sito nei suoi indici. Se avete altri siti per guadagnare link per il vostro sito sfruttateli!

Per controllare se siete presenti nel database di Google esiste un semplicissimo comando che ci semplifica la vita! Basta inserire nella casella di ricerca il codice site:www.miosito.it, sostituendo a www.miosito.it l’url del vostro sito, per vedere se google ha indicizzato il vostro sito web e quante pagine ha in database.

La sitemap XML

Una volta che il nostro sito web è indicizzato segnaliamo una mappa del sito a Google per “tenerlo aggiornato” dei cambiamenti che facciamo al nostro sito.
Se non l’abbiamo già fatto registriamoci a Google e successivamente clicchiamo su “Account Personale” in alto a destra per accedere ad una schermata navigazione. A questo punto scegliamo “Strumenti per i WebMaster” e, una volta caricata la pagina, aggiungiamo il nostro sito web.

Prima di segnalare la nostra Sitemap dobbiamo generarla. Per creare una sitemap sono disponibili vari tools online, una lista buona e affidabile è quella postata da nbriani sul forum GT: Lista programmi per creare sitemap.

Una volta creata la sitemap e hostata sul nostro spazio web provvediamo a segnalarla a Google tramite la scheda apposita degli Strumenti per WebMaster a cui vi siete iscritti.

Bhe, che c’è da dire: create contenuti a valanghe per la felicità di Google e dei vostri utenti. E ogni volta aggiornate la sitemap e notificate la modifica a Google tramite l’apposito comando.

Approfondimento Speciale

Sull’argomento Alan Curtis, vincitore del SEO Contest Pagerank Patatrak per la categoria domini già registrati, ha scritto un articolo in cui espone i risultati dei suoi test: PR Patatrak e Zanzara Mannara e la Potenza del Social Bookmarking.

About The Author

Ideatore e Web Master di SeoPoint.org, si occupa di SEO dal 2007. E’ stato relatore a diversi eventi organizzati da GT Idea Srl. E’ moderatore nel Forum GT, la community di riferimento per i SEO in Italia. Studia Ingegneria Industriale presso l'Università degli Studi della Tuscia di Viterbo. Sognatore, appassionato di corsa e outdoor e scout da sempre.

14 Responses

  1. Irene

    Vorrei seguire il tuo consiglio e segnalare il mio blog di cucina su digg ma non ho proprio capito come fare! Forse perchè conosco poco l'inglese… forse potrei essere tua madre! Mi aiuti? Mi basta dire che devo linkare e in quali sezioni del sito devo inserire il mio blog!

    Grazie

    Irene

    Rispondi
  2. Paolo Dello Vicario

    @Lorenzo: mi fa piacere trovare riscontro anche in altre persone. Spero che anche le altre risorse ti siano utili!

    @DeSantis: Ho fatto vari test ed ora come ora Digg è il migliore per una veloce indicizzazione, Technorati è comunque sempre ottimo!

    Rispondi
  3. Francesca da pisa

    ciao paolo. grazie per aver scritto questo post! solo che ho un piccolo problema: come puoi vedere dal mio link, intendo indicizzare su google un forum di facoltà, e non ho idea di come fare attraverso digg! potresti spiegarmi?

    perdona il disturbo. grazie

    Rispondi
  4. Paolo Dello Vicario

    Ciao Francesca,

    prima di spiegarti vorrei darti un consiglio che è stato molto utile a molta altra gente: per creare il tuo forum acquista un tuo dominio, non affidarti a sottodomini con forums preinstallati, è sicuramente poco professionale e quando magari il forum si espanderà e vorrai trasferirti ti sarà difficile farlo senza perdere il posizionamento già acquisito, perdendo così molte visite.

    Acquistare un hosting è una piccola spesa(ce ne sono alcuni a circa 10-15 euro annui tutto incluso) è ti ripaga completamente, anche perché se il forum cresce puoi inserire pubblicità e riguadagnare tutta la spesa!

    Detto questo: registrati su Digg e segnala il tuo forum come se fosse una news, inserendo come URL l'url del forum e come titolo qualcosa che lo descriva. Poi fai una descrizione del forum in Inglese e inseriscilo.

    Rispondi
  5. raffaele

    ciao Paolo, sto vedendo con interesse i tuoi consigli. Volevo sapere se bisognava inserire il link del proprio sito nella scheda personale o bisogna creare una news facente riferimento al sito contenente l'url del sito?

    Rispondi
  6. raffaele

    senti paolo, ma bisogna creare una news e inserirla in doppia lingua (italiano e inglese) per poter avere maggiori risultati o basta solo inserire il nostro link nella scheda personale?

    In più è consono creare una news per descrivere e presentare il nostro sito o potrebbe risultare fuori dagli schemi di Digg?

    Grazie

    Rispondi
  7. Raffaele

    Salve a tutti, io ho provato a fare tutto quello indicato e forse anche di più, ma la cosa che non capisco è come mai su altri portali come Yahoo, Bing sono molto più reperibile circa 1550 pagine indicizzate, mentre su Google soltanto 3 pagine. Cosa c'è che non va?

    Rispondi
  8. Quadrrato

    Salve,
    avessi letto prima la guida…
    Per il mio ultimo sito realizzato ho dovuto aspettare ben 2 mesi prima che venisse indicizzato.
    Questa situazione però mi ha fatto riflettere, in che senso?
    Ho notato che i precedenti siti realizzati con wordpress si sono indicizzati in meno di una settimana.
    Per ques'ultimo sito realizzato invece non ho utilizzato wordpress.
    Quindi mi domando e Vi domando: "Potrebbe essere che quella casellina che spuntiamo nella configurazione iniziale del blog (inserisci il sito nella directory di wordpress/motori di ricerca – ora non ricordo di preciso ^__^ ) influisca?"…
    Secondo me SI.
    E poi sono convintissimo che ad infuire sia anche il dominio sul quale ci appoggiamo.
    Saluti, Quadrrato

    Rispondi
    • pdellov

      Ciao Quadrrato,
      la casellina semplicemente evita che nell'header venga messo il metatag robots settato su "noindex", che impedirebbe l'indicizzazione delle pagine.. quindi una cosa aggiuntiva.
      I blog in wordpress generalmente vengono "digeriti" prima grazie alla funzione di ping automatico 🙂

      Rispondi
      • Quadrrato

        Salve pdellow,
        scusa se rispondo solo ora, ma sono impegnatissimo.
        Ok, seguo il tuo discorso e mi domando allora:"Non può essere che wordpress includa ogni blog in una propria directory, automaticamente visualizzata e scansionata da goole e gli altri motori di ricerca"?
        Potrebbe essere non credi?
        Intanto, sto facendo alcuni test seo per capire "praticamente" alcuni fattori principali seo per i vari motori.
        Se vorrai, Ti terrò aggiornato, anche se molto probabilmente saranno cose che tu già conoscerai…!
        Saluti, Quadrrato

Leave a Reply

Your email address will not be published.