Google ha annunciato con l’introduzione del nuovo algoritmo Caffeine che verrà data finalmente importanza al tempo di caricamento delle pagine nel determinarne il posizionamento. Questa cosa ha fatto molto parlare sul web e fra i professionisti che si occupano di SEO e Web Marketing: dopo l’annuncio sono state molti i webmaster preoccupati di veder crollare il loro traffico per la presenza di troppe immagini in Home Page o per il cattivo funzionamento del server.

Come diceva però anche Alessandro Martin all’ottimo intervento sui tempi di caricamento delle pagine web al Convegno GT la velocità di un sito è importante al di là del posizionamento; in effetti anche se un sito è ai primi posti sui motori di ricerca ma è lento a caricarsi i risultati possono diventare peggiori di quelli di un sito posizionato peggio ma più utile per l’utente. Mi è capitato molte, troppe volte di dover chiudere una pagina web troppo pesante e lenta a caricarsi e passare ad un altro risultato o, ancora peggio, a ripetere la ricerca.

Ora, al di là di quanto poi il tempo di caricamento influenzerà il posizionamento, Google è riuscito finalmente a portare alla luce un problema e a far capire agli “addetti ai lavori” quanto sia importante il tempo nel web, per tutti, nessuno escluso.

Google d’altra parte si è accorto di questa cosa e ne sta facendo piano piano il suo cavallo di battaglia, un cardine attorno al quale far girare tutti i suoi servizi; negli ultimi tempi ha infatti lanciato segnali abbastanza chiari che messi insieme fanno capire la situazione:

  • Google Chrome, il browser made in Google, punta tutto sulla velocità di caricamento.
  • Ha annunciato il protocollo sperimentale SPDY, da affiancare all’HTTP e tramite il quale Google vuole “velocizzare il web”.
  • Google ha diffuso il plugin Page Speed tramite il Centro Webmaster.
  • Nel Centro Webmaster di Google è stata inserita la scheda relativa alla Prestazioni del Sito Web.
  • Google Caffeine restituisce i risultati in modo nettamente più veloce del vecchio algoritmo.

Ora che la volontà c’è abbiamo deciso di creare una nuova rubrica nella quale spiegheremo in diverse puntate come Velocizzare un Sito Web diminuendone il tempo di caricamento, andando ad ottimizzare tutti gli aspetti che possono essere modificati senza dover far modifiche al server, ma semplicemente operando su quello che viene chiamato Front-End.

Per rimanere aggiornato e seguire tutte le puntate di questa nuova rubrica torna a trovarci nei prossimi giorni oppure seguici tramite Newsletter(iscrizione al lato della pagina), Feed RSS, Twitter o Facebook, tutte le news di SeoPoint vengono diffuse tramite questi canali!



8 Responses

Leave a Reply

Your email address will not be published.