Convegno gt vii 2012

Anche quest’anno mi ritrovo a scrivere le mie impressioni sul Convegno GT, giunto alla sua settima edizione, evento sempre piacevole e altamente formativo, anche al termine di un anno passato con i motori al minimo, per via degli esami di maturità e dell’inizio dell’università.
E anche quest’anno mi trovo a fare i complimenti a Giorgio, Cosmano e a tutto lo staff, per l’organizzazione che migliora di anno in anno e per il livello di contenuti sempre di più alto livello, molto pratici.

Eventi di questo tipo, con incontri reali e interventi dal vivo sono ciò che di più formativo e interessante ci possa essere, fondamentali, e GT continua ad essere veramente il punto di riferimento.

Peccato esser dovuti fuggire via subito dopo pranzo per prendere il treno, perdendo quattro interventi che speravo di riuscire a seguire (sono due anni che mi perdo Cesarino e Enrico in questo modo!!)
Ecco un breve riassunto degli appunti presi:

Paolo Zanzottera – Stato della Search

Interessanti statistiche da ShinyStat, condotte su un campione di 3000 siti che usufruiscono del servizio di analytics italiano, nel triennio 2010 – 2012, per un totale di 750mln d visite analizzate.

Dato confortante è quello relativo alla search, che continua a crescere (+154%), con quote di mercato di Google ancora altissime. Interessante inoltre vedere come ci siano picchi significativi, nei volumi di ricerca complessivi, in periodi segnati da grandi news, che hanno scosso l’Italia.

Le Key da un vocabolo vengono superate, iterino di traffico generato, anche da quelle a tre vocaboli, oltre che da quelle a due.

Grande boom dei social (+1768%) e delle visite mobile, che arrivano a coprire mediamente il 22% delle visite totali dei siti campione, in agosto 2012.

Matteo Monari – Internazionalizzazione

Uno degli interventi che ho preferito, Matteo è sempre estremamente chiaro, pragmatico e realista.

Con questo intervento, sull’internazionalizzazione dei siti, Matteo ha fornito una panoramica sull’argomento, spiegando come impostare il problema nel dettaglio, partendo da una visione ad ampio raggio. La semplice traduzione lascia spazio alla localizzazione, un processo più completo e dedicato, che dovrebbe vedersi come una gestione quasi separata del portale in lingua, studiata ad hoc per il mercato nazionale, e poi integrata in un network multilingua. La SEO si fa sempre più vicina al marketing.

Mariachiara Marsella – Ebook e SEO

È stata la prima volta che ho l’occasione di ascoltare Mariachiara Marsella, e l’intervento è stato decisamente ricco di spunti e suggeriment operativi. Mille modi diversi per gestire gli ebook in chiave di web marketing, integrandoli perfettamente in una pianificazione SEO! Sa come elementi a se stanti che a supporto del resto.

La pubblicazione su più canali e il posizionamento su questi è possibile con strumenti come smascherò da ed epubblica. L’ibook assume un ruolo così nettamente più rilevante e molte diventano le possibili applicazioni.

Stuart Delta, Fabio Sutto e Gianluca Fiorelli – Penguin e Dintorni

Gli interventi sono stati raggruppati sotto quest’unica sezione e hanno fornito una panoramica decisamente completa (forse anche troppo) su Google Penguin.

Penguin reintroduce il concetto di Negative SEO e il concetto di links negativi. Tutto parte dall’idea di livellare la “gara” fra SEO e operatori web che hanno solo prodotto contenuti di qualità, penalizzando chi ha spinto troppo sull’acceleratore negli ultimi anni.

In uno scenario del genere diventa fondamentale puntare sul proprio brani, evitando tecniche deprecate e spinte, e cambia approccio alla SEO.

Fabio Sutto ha portato poi tre case history collegate a Penguin, con esiti più o meno positivi. L’unico sito irrecuperabile è un newsgroup, tipologia di sito ormai non recuperabile.

Gianluca Fiorelli ha infine parlato di link building, come intenderla oggi. Penguin è a mio parere solo un pretesto per introdurre questo modo di vedere la SEO.

Stop alla link building e via libera al link earning, campagne di SEO che assumono significato più ampio, che vanno incontro alle esigenze degli utenti e si basano sulla costruzione di relazioni e fiducia. I tools fanno usati per supportare questa attività (Excel, si play me assurde, Facebook Ads, google suggest, followerwonk, etc.)

Francesco Tinti e Filippo Trocca – AdWords, Analytics e Tracciamento Conversioni

Francesco e Filippo hanno portato due intervent strettamente collegati, sull’uso dei due strumenti Google per il tracciamento del conversioni.

Francesco ha parlato, in particolare, del confronto dei dati fra i due strumenti, alla luce anche delle diverse tipologie di tracciamento introdotte (in base al percorso fatto), dei nuovi annunci dinamici e della forte spinta di Google alla rete Display e a Google Remarketing.

Filippo si è poi soffermato sul l’utilizzo delle conversioni multi canale, che ci permettono di analizzare il contesto alle spalle di ogni conversione, non soffermando si solo all’ultimo click. Altro focus è stato l’uso dei raggruppamenti di canali, con successiva esportazione in Excel e rielaborazione dei dati con Gd libraries.

Michele Baldoni – Indicizzazione e Posizionamento

Il posizionamento ha cambiato significato negli ultimi anni. Non ha più senso dirsi posizionati per una certa key o vendere, ancor peggio, il posizionamento organico secco. Esistono molti modi per ottenere risultati buoni anche senza posizionamento organico eccelso: i micro dati, google+ e i box della ricerca verticale sono solo alcuni esempi.

Test utile: Google indicizza anche a partire dalle semplici citazioni di Url non cliccabili.

Andrea Cardinale – Metodi di Velocizzazione

Andrea ha portato una fenomenale serie di metodi per migliorare la velocità di caricamento de siti web, organizzate in modo metodico e pratico, con risultati ottimi. Mi capita spesso di lavorare in questo frangente e di aggiornarmi proprio su questi argomenti, eppure Andrea ha portato molti spunti veramente interessanti e a volte mai sentiti.

Lazy Load ci viene incontro per ritardare il caricamento delle immagini, mentre nginx può essere affiancato ad apache per il caricamento dei files statici.

Alessandro Martin – Errori SEO

Esplosivo, incisivo e senza peli sulla lingua. Alessandro Martin ha parlato questa volta di tre “errori” reali e relativi “rimedi”. Partendo dalla migrazione di un sito e arrivando alla contrattualistica SEO, emerge una figura di SEO decisamente più manageriale, responsabile della progettazione di strutture e campagne, lontanissimo da ciò che fa ancora gran parte degli addetti ai lavori. Attraverso tre case history Alessandro ha saputo tirar fuori un discorso più ampio, che tocca la mentalità con cui si va a fare SEO, l’argomento su cui tutti dovremmo lavorare prima di fare tutto il resto.

Riccardo Perini – Geolocalizzazione

Intervento sulle ricerche geolocalizzate, i nuovi trend e i possibili metodi per sfruttare questa caratteristica di alcune SERP, relative a query che celano user intent locale. Interessante la localizzazione di brand multi sede, oltre che tutta la serie di analisi generali, una panoramica abbastanza completa del settore.

Marco Quadrella – Analisi dei Competitors

Dopo un’analisi profondamente condivisibile sull’approccio generale alla SEO, Marco è passato a spiegare metodicamente come analizzare velocemente i competitor, per trovare possibile collaborazioni, occasioni di outreach e link earning/building.

Excel, se ben sfruttato, può fare fornire molto velocemente una miriade di dati utili, grazie all’uso di api ed estensioni specifiche. Molto interessanti anche i tools sviluppati da Marco, e utilizzati in diretta a scapito di Deborah del Cortona.

Pratico, preciso e ironico. Spacca!

note a margine

Un’ultima nota: da lodare come sempre i magici buffet, e la bellissima novità dei 400 litri di birra, una sorpresa veramente gradita, per chi aspetta che la propria cotta finisca di fermentare e sente la mancanza del giallo nettare!

Al prossimo evento GT!

2 Responses

Leave a Reply

Your email address will not be published.