Mirko D’Isidoro di Blographik ha effettuato un test con il blog il manicaretto.it che puntava sul settore enogastronomico.

Ora riporto le riflessioni e scelte del relatore nel portare avanti questo esperimento.

Quali sono le caratteristiche per un Blog di WordPress per essere piacevole sia a Google che agli utenti.

Innanzitutto bisogna avere chiaro il target di riferimento (quindi deve avere un focus ben preciso). Il blog manicaretto.it non ha questa caratteristica.

Bisogna avere contenuti di buona qualità.

Caratteristiche fondamentali per blog WordPress Seo frendly:

1. Uso accorto dei Permalink.

2. Non usare il permalink di default WP.

Plugin da usare:

1. Google xml sitemap

2. All in seo pack (valide alternative: platinum seo)

3. Wptouch o WordPress Mobile Pache (per andare incontro al mondo mobile)

4. Automatic Seo Link

5. WP super cache

Un altro suggerimento che ci ha dato è stato quello legato ad avere dei collaboratori (possiblimente esperti) per gestire meglio il tempo.

Per gestire i collaboratori consiglia di:

1. Formare noi stessi i collaboratori

2. Scegliere un struttura dei contenuti degli articoli ben precisa.

3. Creare un Forum ad area privata (dove magari mettere delle regole per formare più volocemente i collaboratori) e usare delle skype conference.

Come si fanno a capire i bisogni degli utenti? Google suggest ci viene incontro grazie alle ricerche più effettuate.

Come trovare contenuto dove non siete esperti? Usando le Private Label Rights (PLR), sono diritti a marchio privato. Es. possiamo acquistare un ebook sul quale abbiamo tutti i diritti e possiamo quindi usare il suo contenuto per poi riutilizzarlo sul nostro blog. Poiché i diritti non sono esclusivi si consiglia di controllare sempre se questi ebook sono già diffusi in rete.

Avere una linea editoriale (fase chiave del suo esperimento):


1. Avere una cadenza fissa, stesso giorno e ora di pubblicazione (quindi riduce i post da 4 a settimana a solo uno ma con cadenza fissa)

2. Il post/indice viene aggiornato ogni nuova pubblicazione.

3. Anchor Text sui post devono rimandare al post principale/indice (esso deve essere molto simile ma non uguale al titolo).

Risultati:

Buoni. Da notare che le frasi riportano tutte allo stesso post/indice.

Riassumendo il tutto:


L’obiettivo era giusto, nonostante non avesse un focus, grazie ad un Blog SEO Friendly (fin dall’inizio) e grazie a contenuti di valore. Un altro fattore importante è quello legato all’inter-linking.

Effettivamente i posti indice sono molto apprezzati da Google, perché noi stiamo fornendo ulteriori informazioni all’utente agevolandolo.

Le Slide sono disponibili su http://goo.gl/Q3PI

About The Author

Si occupa della gestione di portali di medie dimensioni e sviluppa temi Wordpress, con un particolare occhio alla SEO. È stato relatore al Convegno GT 2010 con un intervento sull'influenza di Facebook sul ranking.

One Response

Leave a Reply

Your email address will not be published.